Artroscopia

  • artroscopia

COS’E’ L’ARTROSCOPIA

L’artroscopia è una tecnica chirurgica mini-invasiva.

Si utilizza uno strumento chiamato artroscopio (un’ottica collegata ad una telecamera) che viene introdotto attraverso una piccola incisione cutanea di circa 1cm (portale) all’interno dell’articolazione distesa da una soluzione acquosa sterile ; questo consente di “guardare dentro” l’articolazione a 360°; le immagini sono visualizzate dal chirurgo su un apposito monitor TV. Attraverso altre piccole incisioni (portali) si possono introdurre strumenti chirurgici particolari che consentono la riparazione delle lesioni riscontrate.

COSA FARE PRIMA DELL’INTERVENTO

- informare il proprio medico degli eventuali farmaci assunti e delle eventuali allergie

- chiarire con il medico il tipo di intervento, le possibili complicanze, il tempo di riabilitazione necessario, ed i miglioramenti nella qualità della vita da aspettarsi dopo l’intervento

- valutare con l’anestesista il tipo di anestesia: generale, locoregionale o locale

- eseguire la depilazione (tricotomia) come consigliato

- non mangiare o bere dalla mezzanotte prima dell’intervento

- procurarsi il tutore se indicato

- prendere contatto col centro di riabilitazione

COSA ACCADE NELL’IMMEDIATO POST-OP

DruckLe piccole incisioni cutanee (portali) vengono chiuse con 1 punto e medicate con 1 bendaggio di contenzione o con dei cerotti. La medicazione si può bagnare di liquido, acqua ed eventualmente sangue che fuoriesce dalle incisioni cutanee; questi fenomeni rientrano nella norma e regrediscono dopo alcune ore.

A seconda del tipo di intervento, per esempio nelle ricostruzioni del Legamento Crociato Anteriore (LCA) è applicato un drenaggio e, a fine intervento, un tutore che serve a mantenere il ginocchio bloccato nelle prime 2 settimane.

Per alcuni tipi di intervento (la ricostruzione del LCA per es.) è normale provare dolore e per questo sarà posizionato un apposito sistema (elastomero) che rilascia farmaci antidolorifici ed antinfiammatori costantemente durante il post-operatorio generalmente fino alla dimissione.

Per ridurre l’edema ed il dolore post operatorio sarà utile applicare una borsa di ghiaccio per 20′ più volte durante la giornata.

Il post-op e la ripresa dopo l’ intervento in artroscopia è più rapido rispetto ad uno a cielo aperto. Dopo la maggior parte degli interventi artroscopici al ginocchio è’ possibile iniziare immediatamente esercizi di movimento e rinforzo muscolare; è possibile inoltre caricare il peso sull’arto operato con o senza ausilio di bastoni canadesi.

POSSIBILI COMPLICANZE POST-OPERATORIE

Vi sono sempre dei rischi con qualsiasi tipo di procedura chirurgica anche artroscopica. Prima di ogni intervento, l’ortopedico illustrerà al paziente i rischi e le complicanze specifiche del trattamento indicato.

Quello che deve allarmare sono i seguenti sintomi:

- Febbre persistente dopo il 2° giorno post-op

- Aumento del gonfiore e del dolore

- Grave arrossamento, calore della zona operata o debolezza

- Difficoltà nel respiro o dolore al petto

Se insorgono questi problemi il paziente si metta subito in contatto con il chirurgo che l’ha operato